RISTRUTTURAZIONE
COMPLETA AMBIENTI

CHIEDICI UN PREVENTIVO

PROFESSIONALITA', COMPETITIVITA', PRECISIONE SOLO ALCUNI ELEMENTI CHE CI CARATTERIZZANO

RISTRUTTURAZIONE BAGNI

RISTRUTTURAZIONE
COMPLETA BAGNI

CHIEDICI UN PREVENTIVO

QUALITA', PROFESSIONALITA', CONVENIENZA

San Danieli ristrutturazioni

VENDITA • POSA
LAMATURA • LUCIDATURA
ASSISTENZA PARQUET

VIENI A VISITARE IL NOSTRO SHOW-ROOM

I NOSTRI PARQUET: VASTA SCELTA DI ESSENZE E VARIE FASCIE DI PREZZO

PARETE IN VETRO

PORTE, PARETI E SCALE IN VETRO

VETRO

MONTAGGIO DI VETRI PROGETTATI PER TUTTI GLI AMBIENTI, RESISTENTI E CERTIFICATI

PREC
SUCC

SANDANIELI
RISTRUTTURAZIONE CASA

Ristrutturazioni, rivestimenti, posa e lamatura parquet, porte e serramenti, vetro

Ristrutturazioni complete per la tua casa
tel: 392.9045532

Alla scoperta dell’ecocemento

L’ecocemento: una soluzione di design pratica e cool Se ti dicono “cemento” riesci solo a pensare a grigiore di periferia? Sbagliato! Oggi il cemento o, meglio, l’ecocemento è cool, soprattutto per quanto riguarda il design degli interni. Insomma, se ti senti a tuo agio in una casa dallo stile metropolitano, moderno e minimalista, oggi puoi !

 

L’ecocemento: una soluzione di design pratica e cool

Se ti dicono “cemento” riesci solo a pensare a grigiore di periferia? Sbagliato! Oggi il cemento o, meglio, l’ecocemento è cool, soprattutto per quanto riguarda il design degli interni. Insomma, se ti senti a tuo agio in una casa dallo stile metropolitano, moderno e minimalista, oggi puoi rivestire perfino la vasca da bagno con l’ecocemento. Costituito da una miscela di tipo cementizio arricchita da polimeri inerti o fibrosi ed eventuali pigmenti di colore, l’ecocemento è un materiale di rivestimento altamente personalizzabile e aderisce perfettamente sia a superfici orizzontali che a quelle verticali. Questo materiale si è guadagnato il prefisso ecologico in quanto riduce il rilascio di sostanze nocive durante la lavorazione ed è completamente atossico, caratteristiche che l’hanno reso particolarmente appetibile nell’ambito della bioedilizia (o architettura sostenibile).

Missione ristrutturare: perché scegliere l’ecocemento?

Se vuoi una casa che non passi inosservata, l’ecocemento è la scelta giusta in quanto permette soluzioni di design variegate e sempre originali: il rivestimento può essere declinato in vari colori, stampe e decorazioni, mentre la superficie spatolata si presta a diversi effetti visivi. Un pavimento in ecocemento inoltre è carrabile, quindi si presta ad essere usata in box auto, garage e anche vialetti esterni: in questo caso il rivestimento dovrà essere impermeabilizzato attraverso resine biocomponenti. L’ecocemento, usato per i pavimenti, può essere paragonato alle resine, anch’esse molto in voga soprattutto in locali pubblici ed esercizi commerciali: più economico, l’ecocemento però non teme l’umidità e si adatta perfettamente anche agli esterni.

L’ecocemento è inoltre ecocompatibile e atossico, non teme il fuoco, le abrasioni e gli agenti atmosferici; impermeabile e resistente alla compressione, può essere applicato in strati molto sottili vanno da 1 a 3 mm.

I segreti dell’ecocemento: tutto su posa e manutenzione

La posa dell’ecocemento, in particolare per rivestire un pavimento, procede attraverso diverse fasi di lavorazione. La prima delle quali è la preparazione del sottofondo: al fine di permettere un corretto ancoraggio esso dovrà essere pulito, e privo di fessure, asciutto,b a livello chimico, poroso e ruvido. Per questo il fondo richiede diverse procedure preparatorie, che variano a seconda dei casi, come il livellamento e il lavaggio chimico. Successivamente verrà steso il primer aggrappante sul fondo, che reggerà lo strato intermedio: quest’ultimo, può essere arricchito con fibre di vetro che ne aumentino la durezza, la flessibilità e la resistenza. A questo punto si procederà quindi alla posa dello strato superficiale decorativo, alla sigillatura e alla finitura protettiva a base di resina lucida o opaca.

Il pavimento in ecocemento sarà calpestabile da 72 ore circa dopo la posa dell’ultimo strato, mentre la superficie raggiungerà il massimo grado di durezza solo dopo 28 giorni dalla posa. Per il completamento delle varie fasi di lavorazione, invece, in genere è richiesta una decina di giorni. La manutenzione di una superficie in ecocemento è piuttosto semplice: sono consigliati detergenti neutri con un ph maggiore di 7, mentre ogni 5-7 anni si raccomanda di applicare nuovamente la finitura del pavimento per riportarlo allo splendore originale.

Non solo pavimenti: le ultime frontiere del design per l’ecocemento

L’ecocemento viene usato per pavimenti e pareti, ma può rivestire anche tutti i complementi d’arredo, dalle docce ai lavelli, dai mobili alle cucine: l’ecocemento, infatti, è anche un rivestimento molto pratico e impermeabile che non teme il contatto con alimenti corrosivi come il limone, né le macchie di olio e caffè.

Un esempio di ecocemento applicato alla cucina è la “Tratto” di Dibiesse, che propone sia pensili, top e armadi rivestiti a mano: il risultato è una cucina moderna dalle linee geometriche e il design pulito, pratica e ad alta funzionalità. Makro invece ha reso disponibile la sua vasca Wave anche in ecocemento, declinato in diversi colori: il rivestimento, applicato con la spatola per ottenere un risultato a grana fine, regala giochi di luce sempre originali grazie alle increspature dell’effetto spatolato.

TORNA SU
WhatsApp chat